Gli abitanti del Quartiere San Gennaro: Unical Reparto Corse

Oggi abbiamo incontrato i nostri vicini. I ragazzi del Reparto Corse dell’Unical con cui condividiamo lo spazio del nuovo Quartiere San Gennaro dell’Università della Calabria. Dal 2016 vivono accanto a noi, poco sopra di noi. Silenziosi portano avanti una grande passione, quella per le macchine da corsa.

Si sono trasferiti qui da Piazza dei Vermicelli, quando ancora non c’era nessuno, o quasi. Ad accoglierci nel loro piccolo laboratorio Michele Lanza, Federica Naccarato e Ilenia Battaglia, rispettivamente team leader, responsabile cost e responsabile della comunicazione. Con loro, altri compagni della squadra immersi nelle loro attività. Conoscerli da vicino è stato bello. Tra sorrisi, pc e profumo di caffè ci hanno raccontato un po’ quello che fanno, da mattina a sera, riuniti nel loro piccolo ufficio.

La fierezza e la consapevolezza con cui ne parlano palesa la pratica e la conoscenza che nel tempo hanno fatto propria. Non per dovere, ma perché amano farlo. Amano condividere il lavoro e ogni anno collaborare insieme alla realizzazione di una macchina da corsa. Macchine da competizione FSAE, ci tengono a precisarlo. Una Formula, quella SAE, che risale al 1981. Prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa con cui gli studenti gareggiano nella competizione internazionale che si svolge ogni anno in diverse città.

Una sfida internazionale alla quale il Reparto Corse dell’Unical partecipa con impegno e dedizione. E nel tempo hanno anche guadagnato alcuni riconoscimenti. Lo scorso anno, ad esempio, si sono aggiudicati il primo posto in Italia in accelerazione. E il secondo a livello mondiale, con uno stacco di soli due decimi, ci tengono a precisare anche questo!

A loro, che passano tutto il giorno nel Quartiere, l’idea di avere degli spazi comuni, magari all’aperto, non dispiacerebbe affatto. Così come avere la disponibilità di distributori automatici dell’acqua e un impianto che preveda l’illuminazione notturna!
Chiacchierando con loro capiamo che per migliorare il Quartiere basterebbe davvero poco. Mesi fa proprio da loro è partita l’iniziativa di abbattere le erbacce che sovrastavano il Quartiere.

Un’azione di rigenerazione urbana per loro necessaria, perché oltretutto è proprio all’esterno che realizzano le carene e lavorano le fibre di carbonio. Non solo, nel Reparto Corse, dove c’è anche l’officina, i ragazzi accolgono scuole e aziende, fanno orientamento. Perciò diventa davvero importante che il luogo sia accogliente. E a renderlo meno angusto non può che essere l’azione partecipata di giovani come loro. Con le loro idee e la loro motivazione possono dare un nuovo aspetto a un Quartiere in evoluzione, che la giusta grinta e un pizzico di voglia di fare possono davvero animare!